BAGNO CIECO: come illuminarlo con SOLATUBE


CAM00194                               CAM00197

PRIMA                                                                          DOPO

Tanti dei nostri clienti ci chiedono di creare un’apertura, ossia un fonte luminosa, nei loro bagni ciechi, fenomeno più diffuso di quanto si pensi. È stato questo il caso di un riqualificazione di un cascinale nelle Langhe e la sua conversione in Bed & Breakfast.

 

Le problematiche dei bagni ciechi

Può sembrare strano, ma esistono appartamenti dotati di bagni senza aperture finestrate; talvolta, sono gli stessi progetti a prevederli, magari se si tratta di case costruite decenni fa, altre volte tale conformazione è data dall’impossibilità di ricavare secondi o terzi bagni finestrati, partendo da una struttura di base. Questo è quanto successo durante la realizzazione di un Bed and Breakfast nelle Langhe. La struttura di grande metratura (oltre 150 metri quadri), era pensata per accogliere un solo appartamento che durante la ristrutturazione è stato frazionato per accoglierne 3 monolocali. Per fornire un adeguato servizio ad ogni unità è stato necessario fornire ed adeguare ogni mini appartamento. Il progetto ha permesso di dotare 2 dei 3 bagni di finestra, mentre il terzo bagno non aveva accesso verso l’esterno. A questo punto, però, il bagno sarebbe stato privo di aperture, perciò sarebbe stato obbligatorio il solo ricorso all’illuminazione artificiale e, in più, sarebbe mancato il ricambio d’aria. Proprio per questo motivo il titolare della struttura si è rivolto a noi e ai nostri sistemi Solatube.

La soluzione Solatube per i bagni ciechi

I sistemi Solatube, disponibili in diversi modelli, sono la soluzione ideale per illuminare ambienti bui o privi di aperture, come i bagni ciechi. I problemi a questo punto erano due: il prima, l’illuminazione naturale del locale, l’altro, l’offrire un minimo di ricambio d’aria all’ambiente. Per risolvere il primo problema, abbiamo installato un sistema certificato Solatube DS 160 ( 250mm Daylighting System ), che ha permesso di illuminare efficacemente il bagno. L’implementazione di un solo impianto è stato più che sufficiente per illuminare un locale piuttosto esiguo, ma grazie ai diffusori posti in conclusione del tunnel solare, l’illuminazione ottenuta è stata davvero considerevole e in grado di soddisfare efficacemente le esigenze di illuminamento proprie di un bagno. L’intenzione era quella di offrire a tutti i clienti che soggiornavano nella struttura le stesse condizioni di comfort in modo da non penalizzare nessuno, pensando anche alla sostenibilità del sistema. Comunque la qualità della luce naturale influenza positivamente l’ambiente interno sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo.Il secondo punto, quello del ricambio d’aria, è stato risolto installando un kit di ventilazione aggiuntivo, opzione che fa parte dei tanti prodotti Solatube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *