Perchè la VMC riduce l’umidità in casa vostra?


Chi si è convinto a installare una ventilazione meccanica controllata decentralizzata è così pieno di aspettative che è anche convinto di aver installato un ottimo deumidificatore.

principio funzionamentoNon è esattamente così, il risultato ottenuto è quello di avere un’aria interna meno umida ma anche di cambiarla completamente.
La VMC Siegenia in funzionamento continuo nella stagione fredda, quella in cui per forza di cose tendiamo a rimanere chiusi in casa, offre non solo aria fresca (ad una temperatura più alta di quella esterna) in modo continuativo e silenzioso nonostante le finestre chiuse ma piano piano abbassa anche l’umidità interna.

Bisogna dunque fare alcuni conti:

inverno fuoriinverno casasituazione invernale

Esterno:

temperatura esterna -5 °C

umidità relativa 80%

ci sono 2,7 g/m3 d’aria

Interno:

temperatura esterna 20 °C

umidità relativa 80%

ci sono 13,8 g/m3 d’aria

 

Ricambiando 25 m3/h d’aria togliamo 350 grammi di acqua e ne mettiamo 67,5 grammi è come se portassimo l’umidità relativa in casa nostra a un valore inferiore del 20%!!

In questo modo possiamo ridurre di molto la possibilità di condensa e di conseguenza l’insorgere delle muffe all’interno delle nostre case!

Questo perchè nella stagione fredda l’aria esterna contiene comunque molta meno umidità dell’aria (essendo quella esterna più fredda) mentre, l’aria interna (calda) subisce anche l’extra apporto di umidità dovuto alla presenza di più persone contemporaneamente aumentando vistosamente il tasso di umidità.
Quindi il ricambio continuo fa entrare nell’ambiente l’aria “relativamente secca” esterna e ce la offre pre-riscaldata grazie allo scambiatore di calore! Inoltre nel periodo di funzionamento dell’impianto di riscaldamento, la VMC garantisce un continuo ricambio dell’aria filtrandola da paricelle come smog e con contenuti di CO2 molto più bassi.
Installiamola con fiducia, saremo ricompensati: in fondo si tratta di aria! l’unica cosa di cui veramente non possiamo fare a meno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *